Yoga e welfare in azienda

Published by Cristina | Yoga in azienda on

yoga in azienda welfare aziendale

Il welfare aziendale oggi è basato non solo sull’aspetto economico, ma anche dei servizi che aiutano il dipendente nel suo benessere all’interno dell’organizzazione. Un’impresa per essere competitiva e attrattiva sul mercato, deve consentire ai propri collaboratori di lavorare in un clima sereno e in una condizione psicofisica ottimale.

Il welfare aziendale, quindi, deve uscire da una dimensione tecnico-funzionale, relativa alla gestione delle risorse umane, ed essere considerato come una leva importante per la crescita sostenibile dell’impresa. 

Più l’azienda è attiva nelle iniziative di welfare e maggiori sono i benefici che ne ottiene. Tra i risultati emersi nel rapporto annuale di Welfare Index PMI, le imprese con livelli elevati di welfare ottengono:

  • risultati occupazionali migliori; 
  • incremento dell’occupazione giovanile;
  • aumento della produttività aziendale;
  • di generare un impatto sociale positivo.

Perché lo yoga in azienda?

Lo yoga favorisce la concentrazione e migliora l’umore, quindi contribuisce ad aumentare il benessere psico-fisico del collaboratore. Questi aspetti influiscono positivamente sulla tua produttività aziendale.

Con lo yoga impari le tecniche di respirazione che ti aiutano nella gestione dello stress mentale, tipico dei contesti lavorativi. Tra le conseguenze dello stress a livello fisiologico c’è l’indebolimento del sistema immunitario. La pratica yoga oltre ai benefici su mente e salute dell’organismo, rafforza il sistema immunitario.

Inoltre, con il consolidamento dello smart working possono sorgere o acuirsi i dolori alla schiena, spesso causati da una scorretta postura. Attraverso le posizioni yoga, puoi ritrovare la postura corretta anche se lavori molte ore alla scrivania.

Benefici dello yoga in azienda

Tutti i lavoratori possono trarre dei vantaggi inserendo la pratica dello yoga nella propria routine lavorativa quotidiana: vale se sei un freelance, una PMI o una grande azienda.

I dipendenti sani, rilassati e concentrati sono più produttivi ed economici.

Secondo un’indagine McKinsey e Valore D si registra un maggior impegno dei dipendenti (+30%) e un vantaggio economico: per ogni 150€ di costi (pacchetto welfare) l’azienda ha un beneficio netto di 300€ a dipendente.

I benefici della pratica di yoga in azienda:

  • sviluppa la creatività
  • migliora la concentrazione
  • aumenta l’energia
  • allevia i disturbi fisici
  • allevia lo stress
  • riduce il burnout
  • riduce la fatica
  • riduce i disturbi dell’umore
  • riduce l’assenteismo
  • riduce il turnover dei dipendenti
  • rafforza il gioco di squadra
  • facilita le relazioni interpersonali
  • aumenta la produttività.

“Lo yoga rafforza le parti del cervello che svolgono un ruolo chiave nella memoria, nell’attenzione, nella consapevolezza, nel pensiero e nel linguaggio.”

“Lo yoga può migliorare la “cognizione sociale“, che è la capacità di una persona di leggere e riconoscere le emozioni e i bisogni degli altri.”

“Lo yoga ti apre la mente in modo che la creatività e l’energia possano fluire. Non puoi pensare fuori dagli schemi quando il tuo cervello è confinato all’interno di uno.”

Se vuoi approfondire i benefici dello yoga in azienda, ne ho scritto anche qui.

Yoga in azienda come iniziativa di welfare

Ecco una guida pratica per attivare un percorso di yoga in azienda come iniziativa di welfare.

#1 Fai una survey interna: per capire le esigenze e gli interessi dei tuoi collaboratori. Le iniziative di welfare di maggior successo sono quelle che prevedono il coinvolgimento attivo dei lavoratori.

#2 Proponi delle fasce orarie: lascia scegliere i tuoi collaboratori quando preferiscono fare yoga. Le fasce orarie più comuni in azienda sono: al mattino, prima di iniziare a lavorare, in pausa pranzo o alla sera dopo aver spento il computer.

#3 Durata della lezione di yoga: ti suggerisco una pratica di almeno 30 minuti. Ma, in base alle esigenze aziendali, possiamo progettare una durata personalizzata.

#4 L’insegnante di yoga è fondamentale per la buona riuscita dell’iniziativa di welfare. Online puoi trovare tantissimi colleghi e stili diversi. Informati se il metodo proposto è adatto alla tua realtà aziendale. Puoi prevedere di organizzare una lezione di prova oppure richiedere una video lezione di esempio. La tua scelta dovrebbe sempre ricadere su insegnanti di yoga certificati secondo lo standard internazionale 200h + 300h RYT (registered yoga teacher).

#5 Dove fare yoga in azienda: è sufficiente avere una sala riunione con arredi modulari. Quanto più è silenziosa e protetta alla vista esterna (mi riferisco ad esempio alle sale riunioni vetrate) meglio si adatta alla pratica. Se la lezione di yoga si svolge online, puoi suggerire ai tuoi collaboratori di trovare un angolo silenzioso della propria casa.

#6 Confrontati con il responsabile sicurezza in azienda circa le misure preventive da adottare a causa della pandemia da Covid 19. Ti consiglio di considerare circa 3mq a persona.

#7 Integra l’online per chi fa smart working: ad esempio, con un abbonamento misto di lezioni in presenza e video lezioni.

#8 Cosa serve: un tappetino per ogni collaboratore, abbigliamento comodo, senza scarpe. Come azienda potresti prevedere di regalare un tappetino brandizzato. Ci sono tantissimi tappetini, ma ti suggerisco di sceglierlo con uno spessore di almeno 5mm. Puoi dare un’occhiata a questi, per i miei clienti ho sconto riservato. Io non utilizzo alcun tipo di attrezzo o strumento come elastici, palline, musica, ecc.

#9 Comunica l’attività internamente: informa e racconta ai collaboratori l’iniziativa di yoga su misura per loro. Utilizza tutti i canali di comunicazione interna come intranet, newsletter, ecc per facilitarne la conoscenza.

#10 Fai dello yoga uno strumento di comunicazione esterna e di employer branding per attrarre nuovi talenti e millenials sempre più sensibili al al work-life balance.

Stai pensando di attivare lo yoga nella tua azienda come iniziativa di welfare?
Categories: yoga in azienda

0 Comments

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *